Seleziona una pagina

In politica il dialogo non ha età

All’indomani dell’uscita di Windows 95, un bambino osò chiedere a Bill Gates se anche a lui si bloccasse il computer!
È questo che amiamo dei bimbi, la loro innocenza, il loro candore.

Durante le vacanze di Natale ho avuto l’occasione di ritrovarmi con la famiglia a Monaco di Baviera, ospite di alcuni amici; assieme a noi le persone care, e tra loro il piccolo Tommaso, figliolo del mio caro amico Massimiliano. In un momento di conversazione, ad un certo punto, Tommaso (avendo ascoltato della mia candidatura alle elezioni regionali) si propone di farmi un’intervista (scritta interamente da lui), ma soltanto dopo avermi fatto promettere solennemente che avrei risposto con onestà a tutte le sue domande.

Nata come uno scherzo, il candore delle domande poste hanno trasformato un momento di leggerezza in una riflessione sul ruolo di un politico (atipico) e sull’impegno per le future generazioni!

Per fortuna Tommaso con me è stato più buono del giovane intervistatore del fondatore di Microsoft!

il foglio scritto delle domande scritto da Tommaso